Keaton Henson – Ambulance, Ettore Craca

È stata un’altra settimana fatta di giornate eterne e fulminee.
Eterne ogni mattina quando gli occhi bruciano e non riescono ad accendersi
fulminee ogni sera quando si spengono sul divano e non te ne accorgi.
Indistinguibili una dall’altra in una sequela di passi e passaggi ripetuti ed uguali se non per le rogne e la musica.
Accetti lo status quo e ringrazi intimamente per non aver contratto, né tu né i tuoi affetti più cari, il virus nemmeno questa settimana, in cui è stato un rosario di ” … sai che…. Ha preso il Covid?” … Sai che …. È in quarantena? ” “La casa di riposo qui è un focolaio”, ” La mamma di…… è mancata, ci sono voluti quindici giorni” “Mi dispiace tanto, fammi sapere quando è la cerimonia fune.. Oh no scusa.. Non ci sarà nessuna cerimonia, nessun saluto terreno, niente”.
Viviamo in quest’epoca sfiorando e schivando drammi personali quotidiani, viviamo in difesa, trovando conforto nel sonno quando c’è, nelle parole e nello sguardo di chi amiamo quando c’è, quando siamo abbastanza fortunati da non essere soli, quando abbiamo il dono prezioso di essere amati da qualcuno.

E sgraniamo il rosario ogni giorno.

Un rosario di spot per il black friday
Un rosario di sirene
Un rosario di imprecazioni
Un rosario di notizie vere
Un rosario di notizie false
Un rosario di fredde statistiche
Un rosario di lutti digitali
Un rosario di inutili battibecchi
Un rosario di preghiere a mezza voce
Un rosario di mail finite nel cestino
Un rosario di pensieri cupi
Un rosario di ambulanze
Un rosario di canzoni
Cui aggrapparsi come salvagenti.

‘ll write ‘til there nothing left of me
Oh no, how lonely I’ll be
I’ll cry for help when I need it, thanks
Oh no, I’m dancing myself to death
Hold me down, be my ambulance
I’m empty, but don’t it sound so good?
Oh no, I’d stop here, I could
I’m half a songwriter, half a man
Not fully either
Oh no, I’m dancing myself to death
Hold me down, be my ambulance
I’m running out of steam
Are you still listening?
My blood is mostly ink
Don’t leave me here
I’m dancing myself to death
Hold me down, be my ambulance
Be my ambulance
Be my ambulance
Be my ambulance

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...